Snatch (Lo strappo) - Ebrei discutono delle Traduzioni Cattoliche

Snatch (lo strappo) è un film diretto da Guy Ritchie nel 2000, con Brad Pitt e Benicio Del Toro; si tratta di una commedia nera e ruvida sulla falsa riga di Trainspotting e Fight Club. In questo breve video che è la parte iniziale della pellicola i personaggi evidentemente ebrei parlano della religione cattolica "costruita" sulla base di traduzioni non corrette.

Nello specifico prima si discute della storia di Adamo ed Eva e poi della presunta profezia di Isaia sulla venuta di Cristo. Si tratta del famoso versetto "la vergine concepirà e partorirà un figlio". Dal prossimo anno la conferenza episcopale tedesca pubblicherà la nuova versione rispettosa del testo ebraico che è questa: La vergine ha concepito e partorisce un figlio; non vi è nulla di profetico ma in quel testo si parla del momento in cui una giovane donna (almah in ebraico significa appunto giovane) ha concepito (ara in ebraico significa incinta e ioledet significa partorente) e sta per partorire un figlio che verrà chiamato Emanuele.

Nel video si parla anche della traduzione greca che utilizza il termine parthenos che vuol dire sia giovane che vergine mentre almah in ebraico è solo giovane (mentre betulah è vergine). La giovane donna era Abija la moglie del re Acaz di Giuda e il popolo sperava che il loro figlio li potesse liberare dal dominio Assiro. Come a specificare che le traduzioni continuano a cambiare nel corso del tempo.

Autore jeronta17
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!