Blow - Scena Finale In Cui George Jung Riflette Sulla Sua Vita

"Blow" è un film del 2001 diretto da Ted Demme che ha come tema principale la vita piena di eccessi dell'americano George Jung. Dopo una vita di follie e vissuta tra alti e bassi all'insegna della droga, George si ritrova ormai vecchio e provato in carcere a scontare la sua pena con la piena consapevolezza che la sua punizione maggiore, attribuitagli dalla vita, è proprio quella di rimanere solo sia fisicamente che soprattutto emotivamente.

Ecco dunque il monologo finale narrato proprio da Jung (interpretato dall'attore Johnny Depp):

"Ma alla fine ne valeva la pena? Dio santo come è cambiata la mia vita è sempre l'ultimo giorno d'estate e io sono rimasto fuori al freddo senza una porta per rientrare, lo ammetto ho avuto una buona dose di momenti intensi, molti fanno grandi progetti ma la vita gli sfugge dalle mani, nel corso della mia vita ho lasciato brandelli di cuore qui e la, e ormai non me ne rimasto abbastanza per tenermi in vita, ma Mi sforzo di sorridere, sapendo che la mia ambizione a superato di gran lunga il mio talento, ormai non trovo più cavalli bianchi o belle donne alla mia porta."

Parole molto pregne di significato quelle pronunciate nella parte finale del film, che lo rendono assolutamente un capolavoro degli anni 2000.

Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!